Come Si ... » TFR http://comesi.org Come si ...per tutto Wed, 18 Dec 2013 16:32:53 +0000 it-IT hourly 1 http://wordpress.org/?v=3.8 Come si calcola il TFRhttp://comesi.org/come-si-calcola-il-tfr/ http://comesi.org/come-si-calcola-il-tfr/#comments Fri, 13 May 2011 11:53:56 +0000 http://comesi.org/?p=384 Come si calcola il TFR in maniera semplice e veloce. Per chi non lo sapesse, il TFR è il cosidetto "Trattamento di Fine Rapporto", ovvero la somma che spetta al lavoratore dipendente alla conclusione di un rapporto lavorativo, comunemente conosciuta come "Liquidazione"

The post Come si calcola il TFR appeared first on Come Si ....

]]>

Passo 1

Prima di spiegarti come si calcola il TFR, è utile conoscere cosa effettivamente sia il TFR.

Il termine  TFR significa “Trattamento di Fine Rapporto“, detto anche liquidazione o buonuscita. E’ una legge, assieme alla cosiddetta tredicesima (come si calcola la tredicesima) e quattordicesima nata in Italia (presente solamente in pochissimi stati al di fuori dell’Italia). Spesso si critica lo stipendio medio italiano, prendendo come buono il solo stipendio netto percepito mensilmente, e non la somma totale che effettivamente ci ritroviamo in tasca a fine anno, comprensiva di tredicesima, quattordicesima e TFR. Nonostante l’Italia faccia parte dell’unione Europea, nella maggior parte degli stati (se non specificato al momento del contratto), non vi è alcuna tredicesima, quattordicesima o buonuscita, ma solamente lo stipendio percepito a fine mese (a volte non vi è neppure il versamento per la previdenza sociale).

Tornando al TFR, posso dirti, che sicuramente è una bella invenzione per tutti i lavoratori dipendenti, in quanto, alla fine di un rapporto lavorativo,  si trovano con una bella somma messa da parte (sperando che il proprio datore di lavoro la metta da parte).

Vediamo ora come si calcola il TFR

Passo 2

Munisciti di carta e penna e inizia a sommare tutti gli stipendi percepiti mensilmente, compreso di tutto ciò che abitualmente vi viene corrisposto annualmente, tredicesima, quattordicesima, edr, contingenza, minimo, etc. al fine di ottenere il reddito annuo, escludendo ovviamente i vari premi o somme di denaro che non fanno parte dello stipendio abituale.

Passo 3

Fai i calcoli visti in precedenza, per ogni anno di lavoro eseguito e  scrivi una tabella con la somma totale affianco ad ogni anno.

Fato ciò, calcola il TFR per ogni anno, dividendo la somma annuale per 13,5.

 

Quindi: (Somma Utile Annua)/13,5.

Ti faccio un esempio…

Passo 4

Mettiamo che nel 2012 abbia percepito uno stipendio di 1400 € al mese, per un totale di 16800 € annui, a cui aggiungo tredicesima di 1000 euro, e quattordicesima di 900 euro per un totale di 18700 € annui.

Ora prendo i 18700 € e li divido per 13,5:

  • 18700/13,5= 1385

In pratica 1385 € fanno parte del TFR del 2012.

Fai questo calcolo per ogni anno lavorativo. Suppongo di aver lavorato dal 1 gennaio 2009 al 1 gennaio 2013 e ottenengo una tabella simile a questa:

  • Anno 2009 = 18700 €/13,5 = 1385 €
  • Anno 2010 = 18700 €/13,5 = 1385 €
  • Anno 2011 = 18700 €/13,5 = 1385 €
  • Anno 2012 = 18700 €/13,5 = 1385 €

Ora vediamo la detrazione per il fondo di adeguamento pensioni…

Passo 5

Per ogni somma ricavata ogni anno, va detratto il fondo adeguamento pensioni L.297/82 pari allo 0,2 % del reddito annuale, otteniamo così la seguente tabella:

  • Anno 2009 = 18700 €/13,5 = 1385 € – 0,2% = 1385 – 94 = 1291 €
  • Anno 2010 = 18700 €/13,5 = 1385 € - 0,2% = 1385 – 94 = 1291 €
  • Anno 2011 = 18700 €/13,5 = 1385 € - 0,2% = 1385 – 94 = 1291 €
  • Anno 2012 = 18700 €/13,5 = 1385 € - 0,2% = 1385 – 94 = 1291 €

ma non finisce qui.

Per fortuna, il nostro TFR aumenta in grazie alla percentuale di Rivalutazione ISTAT…

Passo 6

La rivalutazione Istat, è pari all’1,5 per cento in misura fissa e dal 75 per cento dell’aumento dell’indice dei prezzi al consumo per le famiglie di operai ed impiegati, accertato dall’ISTAT, per anno solare, e nel nostro caso otteniamo la seguente tabella:

  • Anno 2009 = 18700 €/13,5 = 1385 € – 0,2% = 1385 – 94 = 1291 € + ISTAT = 1291 + 0 = 1291 €
  • Anno 2010 = 18700 €/13,5 = 1385 € - 0,2% = 1385 – 94 = 1291 € + ISTAT = 1291 + 38 = 1329 €
  • Anno 2011 = 18700 €/13,5 = 1385 € - 0,2% = 1385 – 94 = 1291 € + ISTAT = 1291 + 102 = 1393 €
  • Anno 2012 = 18700 €/13,5 = 1385 € - 0,2% = 1385 – 94 = 1291 € + ISTAT = 1291 + 0 = 1291 €

Detraiamo l’imposta sostitutiva in cui vi è rivalutazione e ottengo un totale di 5289 € a lordo delle imposte…

Conclusione

L’imposta va calcolata al netto della rivalutazione, che ottengo sommando le cifre annuali ottenute al passo 5, pari a 5164 €.

A questa somma, togli il 24,1 % di aliquota e 57 euro di imposta in base al D.M. 20.3.2008.

Facciamo il calcolo, 5164 € – 24,1% – 57 € = 5164 – 1245 – 57 = 4102 €

Eccoci arrivati a conclusione, con 4102 € che ci spettano di TFR per i nostri 4 anni lavorativi.

Ricordati inoltre, che se il datore di lavoro paga in ritardo,  si aggiungono gli interessi maturati dal giorno in cui doveva essere corrisposto.

Ora sai come si calcola il TFR!

The post Come si calcola il TFR appeared first on Come Si ....

]]>
http://comesi.org/come-si-calcola-il-tfr/feed/ 0